Depressione e isolamento

Sintomi di depressione

La depressione è una condizione associata a sofferenza e disabilità e costituisce una significativa fonte di costi diretti e indiretti. Dopo i 64 anni la presenza di sintomatologia depressiva è una condizione frequente e spesso grave, perché associata ad altre forme di patologia e perché causa un disagio clinicamente significativo e socialmente rilevante, associandosi più spesso che in altre età a tentativi di suicidio.
Per contro, chi presenta sintomi di depressione non sempre desidera o può ricorrere all’aiuto di familiari o amici o operatori.

Quante sono le persone ultra 64enni con sintomi di depressione e quali sono le loro caratteristiche?

  • In Asl 3 Genovese il 26% presenta sintomi di depressione.
  • Questi sintomi sono più diffusi:
    • nella fascia di età 65-74 anni
    • nelle donne
    • nelle persone con molte difficoltà economiche percepite
    • nelle persone in buono stato di salute percepito ma ad alto rischio di malattia, in quelle con segni di fragilità e nei disabili.

 

Quali conseguenze hanno i sintomi di depressione sulla qualità percepita della vita?

Gli ultra 64enni che presentano  sintomi di depressione hanno una percezione della qualità della vita peggiore rispetto alle persone senza sintomi.

Il numero medio dei giorni in cattiva salute fisica e mentale o con limitazioni delle abituali attività è  più alta tra le persone con sintomi di depressione.
In particolare, tra le persone con sintomi di depressione, il numero medio di giorni con limitazioni è 12 giorni rispetto ai 3 nelle persone senza sintomi.

 

A chi ricorrono coloro che presentano sintomi di depressione?

  • Il 46% delle persone con sintomi di depressione si rivolge a qualcuno per chiedere aiuto: in particolare il 37% si rivolge a medici/operatori sanitari, il 7% a familiari/amici e il 2% a entrambi.
  • Le persone che non chiedono aiuto pur avendo sintomi di depressione sono il 54%.

Uomo anzianoIsolamento sociale

L’isolamento sociale è molto importante per le implicazioni di natura psicologica, per esempio per la depressione, e perché può causare mancanza di cura e di attenzione per la vita quotidiana dell’anziano e i suoi bisogni. Nell’indagine PASSI d’Argento è stata valutata la partecipazione a incontri collettivi e l’incontrare altre persone anche solo per fare quattro chiacchiere. Sono state considerate a rischio di isolamento sociale le persone che in una settimana normale non svolgevano nessuna di queste attività. Inoltre, è stata valutata la possibilità di contare sull’aiuto gratuito di qualcuno in caso di necessità.

 

Quante persone ultra 64enni sono a rischio di isolamento sociale e quali sono le loro caratteristiche?Uomo povero

  • Le persone intervistate a rischio di isolamento sociale sono risultate il 13%.
  • L’isolamento sociale è più diffuso:
    • nella fascia d’età 75 e oltre
    • nelle donne
    • nelle persone con molte difficoltà economiche.
  • Tra gli ultra 64enni in buona salute e a basso rischio di malattia solo il 2% è a rischio di isolamento sociale.

Quante persone ultra 64enni possono contare sull’aiuto gratuito di qualcuno in caso di necessità?

  • Le persone che possono contare su un aiuto gratuito per piccole commissioni sono il 65%.

Centri sociali per anziani

Dipartimento di salute mentale